Vigilfuoco Calabria
Stampa

Dopo i disastrosi eventi di ieri, che hanno portato all’allerta e messa in funzione della macchina dei soccorsi, con il conseguente impiego della maggior parte delle risorse umane del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Reggio Calabria, oggi, “passata la bufera”, si fa la conta dei danni e le verifiche di rito su tutte le aree maggiormente interessate dagli eventi.

 

La zona tirrenica, in particolare, conta il maggior numero di danni e, naturalmente, di richieste di intervento da parte dei cittadini, a causa dei numerosi alberi abbattutisi su strade e case e per i numerosi tetti scoperchiati.

Nella zona di Cardinale Portanova, la bandiera di una gru, divelta dal forte vento, si è abbattuta su un’abitazione, senza provocare, fortunatamente, vittime o danni alle strutture interessate. Notevole il lavoro della squadra intervenuta, che ha dovuto rimuovere la grossa struttura metallica, utilizzando l’autogru e l’autoscala in dotazione al Comando dei Vigili del Fuoco di Reggio Calabria.


A Rosarno, un grosso pino si è abbattuto su un’abitazione, fatta evacuare in via precauzionale, in attesa della sua messa in sicurezza, mentre nella stessa cittadina, in una zona non molto distante, una copertura in lamiera di circa 150 mq è stata letteralmente strappata dal tetto ed accartocciata su un’altra abitazione, provocando seri danni alla struttura di quest’ultima.

Attualmente alcuni squadre del Comando Provinciale di Reggio Calabria, composte da personale richiamato anche da turno libero, stanno effettuando vari interventi di verifica e messa in sicurezza di tutte le aree colpite.


© Graficadaptive™ 2012. All rights reserved.